Hotel Caravaggio ti offre il meglio

Cosa vedere a Firenze

Piazza San Giovanni

Cattedrale, iniziata nel 1296 da Arnolfo di Cambio e finita con la cupola del Brunelleschi nel 1436: - affresco con ritratto equestre di Giovanni Acuto di Paolo Uccello (1436); - affresco con ritratto equestre di Nicolò da Tolentino di Andrea del Castagno (1456).

Battistero

La sua origine risale ai sec. V-VII tuttavia è tra il sec. XI e il XIII, in piena età comunale e repubblicana, che assume la forma che ancor oggi gli conosciamo: - Porta nord: formelle con episodi del nuovo testamento eseguite nel 1401 da Lorenzo Ghiberti; - Porta Est o del Paradiso: formelle con episodi del vecchio testamento realizzate nel 1434 da Lorenzo Ghiberti; - Porta Sud: formelle con episodi della vita di San Giovanni Battista eseguite nel 1330 da Andrea Pisano. Campanile, progettato da Giotto nel 1334. E' alto 85 metri.

Galleria dell'Accademia

- i quattro "prigioni" di Michelangelo (1504); - David di Michelangelo (1504).

Convento di San Marco

Decorazioni a fresco delle celle dei frati opera del Beato Angelico (1387-1455) che qui visse e operò.

Piazza della Signoria & Palazzo Vecchio

Iniziato nel 1299 su progetto di Arnolfo di Cambio: - Studiolo e Tesoretto di Francesco I. Loggia dei Lanzi,del 1380. Accoglie importanti sculture tra cui il Perseo del Cellini (1554) e il Ratto delle Sabine del Giambologna (1583).

Galleria degli Uffizi

E' uno dei più grandi musei del mondo il cui nucleo originale risale al 1581. Tra le numerose opere in essa presenti: - Madonna Ruccellai di Duccio di Buoninsegna (1285); - Madonna di Ognissanti di Giotto (1310); - Maestà di Cimabue (1280); - Adorazione dei Magi di Gentile da Fabriano (1423); - Madonna del Cardellino di Raffaello (1507); - La nascita di Venere del Botticelli (1486); - Annunciazione di Simone Martini (1333); - Pala di Santa Lucia dei Magnoli di Domenico Veneziano (1445); - Ritratto di Federico di Montefeltro di Piero della Francesca (1465); - Madonna dal collo lungo del Parmigianino (1534).

Ponte Vecchio

Ricostruito più volte, è il ponte più antico e famoso di Firenze, caratterizzato dalle gioiellerie in esso presenti.

Giardino di Boboli

Situato all'interno di Palazzo Pitti, è il prototipo del giardino all'italiana eseguito da Bartolome Ammanati a metà del '500.

Museo del Bargello

Formelle con la scena del Sacrificio di Isacco eseguite nel 1401 dal Ghiberti e dal Brunelleschi per partecipare al concorso bandito dalla corporazione fiorentina che soprintendeva ai lavori del Battistero per la realizzazione della Porta nord dello stesso (il concorso fu vinto dal Ghiberti); - terrecotte di Giovanni, Andrea e Luca della Robbia (XV-XVI sec.); - David di Donatello (1443); - David del Verrocchio (1473-1475).

Basilica di Santa Croce

Cappella Bardi: affreschi con le storie di San Francesco eseguite da Giotto dopo il 1317; - affreschi con le storie di San Silvestro eseguite da Maso di Banco (1340).

Chiesa del Carmine, Cappella Brancacci

Affreschi con le storie di San Pietro eseguiti dal Masaccio, da Masolino e da Filippino Lippi(1425).

Filippo Brunelleschi. Architetto, Scultore.

Firenze 1377 - 1446 Nella scultura studia la prospettiva ed il modo per riprodurre illusoriamente la profondità; infatti per collocare i suoi personaggi in ambienti realistici e dotati di profondità usa la tecnica dello stiacciato, sagomando plasticamente le figure in primo piano e sfumando quelle più lontane.

Giotto di Bordone. Pittore, Scultore, Architetto.

Vespignano di Vicchio, Firenze 1267 - 1337 La sua pittura è caratterizzata dalla rappresentazione del volume, del movimento e dell'espressività delle figure. Ormai abbandonato quasi completamente il fondo d'oro, nelle scene dipinte da Giotto lo spazio in profondità viene rappresentato attraverso la prospettiva degli elementi architettonici e lo scorcio delle figure. La linea che disegna i contorni è scomparsa e le forme si distaccano l'una dall'altra per contrasti di colore. Con Giotto le figure esprimono le loro emozioni umane e la loro importanza non è più sottolineata dalle dimensioni ingigantite.

Donatello (Donato de' Bardi) Scultore.

Firenze 1386 - 1466 La sua opera è caratterizzata dalla ricerca del rapporto tra la figura umana e lo spazio circostante attraverso la resa prospettica nel bassorilievo.

Masaccio (Tommaso di Ser Giovanni) Pittore.

San Giovanni Valdarno, Arezzo 1401 - 1428/29 La sua opera è caratterizzata da uno stile monumentale, dal naturalismo realista, dalla sostituzione dei fondi dorati con paesaggi, dall'affermazione del nudo di stile classico e dalla piena assimilazione della prospettiva.

Musei e Gallerie

8.30-18.50 closed Monday.

Accademi delle belle arti

: 8.30-19.00 closed Monday.

Il Bargello

: 8.30-13.50 closed Monday.

Palazzo Pitti

: 8.30-17.30 closed Monday.

Galleria Palatina

: 8.30-19.00 closed Monday. 8.30-17.00 closed Monday.

Museo Archeologico

: 9.00-14.00 closed Monday.

Museo delle Porcellane

: 9.00-13.30 closed Monday.

Museo di San Marco

: 8.30-13.50 closed Monday.

Per informazioni: +39 055294883, +39 0552650482